Parco della Maremma

Vota questo articolo
(0 Voti)

parcomaremma

Il Parco della Maremma: un paradiso terrestre da scoprire
Un'area protetta tra mare e campagna


È la Toscana dei butteri e delle mandrie allevate allo stato brado, ma anche dell'istrice e dei timidi caprioli, della volpe, della macchia mediterranea che stordisce di profumi e di colori. Protagonisti del paesaggio sono i monti dell'Uccellina, verde dorsale costiera punteggiata dai romantici resti di vecchie torri d'avvistamento e d'una abbazia cistercense. Ai loro piedi si estendono a occidente il mar Tirreno, con spiagge e coste rocciose incontaminate, e a settentrione la piana delle foci dell'Ombrone. Tra paludi pullulanti di vita, pinete monumentali e pascoli solitari, la Maremma è Toscana che non si scorda più.

Il Parco si estende lungo il tratto di costa compreso tra Principina a Mare e Talamone, nel territorio dei comuni di Grosseto, Magliano in Toscana e Orbetello, ed è delimitato verso l'interno dalla ferrovia Livorno-Roma. Ai quasi 9mila ettari del Parco si aggiungono circa 8.500 ettari di area contigua.

Il Parco comprende 25 chilometri d costa,  una catena di colline che discende verso il mare con spiagge sabbiose e scogliere, circondata da paludi, pinete, campi coltivati e pascoli. Tra i profumi intensi di erbe aromatiche, le bacche colorate ed i richiami degli animali, il Parco accoglie il visitatore mostrando il suo lato dolce e, allo stesso tempo, selvaggio. Un contrasto di elementi che risveglia e libera il piacere di sentirsi in un paradiso ritrovato. Una occasione per “rimettere le lancette dell’orologio”, accordandole con i tempi dell’anima.  

Dal punto di vista paesaggistico l'area è ricca e suggestiva, caratterizzata da elementi geografici diversi: la dorsale dei monti dell'Uccellina con i 417 m di Poggio Lecci, l'ultimo tratto del fiume Ombrone, che separa la pianura alluvionale parzialmente bonificata, dall'area palustre della Trappola, la costa caratterizzata ora da lunghi tratti sabbiosi, ora da ripide falesie. La palude della Trappola costituisce uno dei più vasti lembi di palude salmastra della Toscana.


Per informazioni:   www.parco-maremma.it

Altro in questa categoria: Lago di Burano »
Devi effettuare il login per inviare commenti
AGRITURISMO POGGIO DI MAREMMA 
Infolabio